Una stanza di casa adibita a serra per coltivare marijuana

ROSETO – Gli agenti della Polizia stradale hanno arrestato un giovane originario di Torre Maggiore (Foggia) ma residente a Roseto, per detenzione di un laboratorio per la coltivazione di marijuana. M.S., 27enne, era a bordo di una macchina fermata dagli agenti per un controllo stradale e il suo nervosismo ha indotto i poliziotti ad approfondire il controllo, estendondolo alla sua abitazione. Qui è stata scoperta una intera stannza adibita a serra per la coltivazione di piante di marijuana, con vasi tenuti all’interno di una struttura coperta con un telo di plastica riscaldata e illuminata con lampade speciali: in totale sono stati trovati 9 vasi, con piante per un peso complessivo di 1,3 chili. Sono stati sequestrati assieme a fertilizzanti, attrezzi per la coltivazione, coltelli e ventilatori per essiccare le piante. In un portasigarette nella sala da pranzo gli agenti hanno trovato anche due grammi di hashish, mentre nel cassetto di un mobile c’erano un bilancino di precisione, oltre a cellophane utilizzato per confezionare le dosi. Il giovane è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Castrogno a disposizione del magistrato.

Leave a Comment