L'Ali d'Oro brilla a Rimini grazie a "Il cono si racconta"

TERAMO – Grande performance per l’azienda teramana “Ali d’Oro” che si è distinta al Sigep di Rimini, il Salone internazionale della gelateria, pasticceria e Panificazione artigianale, per a Comunicazione grazie al progetto “Il cono si racconta”. Il volume racchiude nove racconti sul cono gelato “donati” dalla brillante penna di giornalisti e scrittori. L’azienda teramana della famiglia Di Giosia, che da oltre sessant’anni, produce coni e cialde per la gelateria e pasticceria ha vinto per il secondo anno consecutivo il “Premio Comunicando 2013 – Miglior Visual”, organizzato dalla rivista di settore PuntoIt e presentato dal direttore editoriale Franco Cesare Puglisi, che si è svolto nella Sala Neri della Fiera, martedì 22 gennaio. La giuria, presieduta da Manuela Rossi, direttore responsabile della rivista PuntoIt, e composta da Stefania Bastianelli, esperta di comunicazione, Livia Chiriotti, direttore responsabile della rivista Pasticceria Internazionale e Luciana Polliotti, giornalista di settore, ha decretato all’unanimità la vittoria dell’azienda teramana la cui campagna di comunicazione è stata incentrata sul libro – progetto "Il cono si racconta" (grafica Maurizio Mancini, foto Diego Pomanti). "L’idea è nata dalla volontà di coniugare – hanno spiegato i titolari di Ali d’Oro, Antonella e Vanni Di Giosia, durante la premiazione – impresa, cultura e sociale". Nei giorni di fiera, inoltre, è stato presentato un nuovo prodotto: la Conchiglia una novità per gustare il gelato, ma anche yogurt, macedonia e ogni tipo di dolce al cucchiaio

Leave a Comment