La casa va a fuoco, muore carbonizzato

ISOLA DEL GRAN SASSO – E’ morto cercando una via di fuga dal rogo, divorato dalle fiamme che hanno avvolto e distrutto la sua modesta abitazione, nella frazione di Forca di Valle, vicino alla piazzetta del borgo. Franco Di Giosuè, disoccupato di 43 anni, viveva di espedienti e si arrangiava tutti i giorni per portare avanti una vita di stenti. Era un solitario e il suo casolare era una baracca adattata ad abitazione, priva dei più elementari requisiti di vivibilità e anche di sicurezza. Per questo il rogo ha avuto ancor più bersaglio facile. Ad acorgersi delle fiamme è stata una vicina di casa che questa mattina alle 7.30 ha dato l’allarme. La corsa della squadra dei vigili del fuoco di Teramo è stata tempestiva, così come quella del personale del 118 ma è stato tutto inutile. La furia del fuoco, divampato forse da una stufetta malfunzionante, ha divorato tutto e l’uomo è stato avvolto dalle fiamme e soffocato dal fumo proprio nei pressi della porta d’ingresso che stava disperatamente cercando di raggiungere. Sul posto per i rilievi ci sono i carabinieri della stazione di Isola del Gran Sasso: il magistrato di turno ha disposto l’autopsia per la rimozione del cadavere e il suo trasferimento all’obitorio.

Leave a Comment