Di Pietro a Teramo per sostenere "Rivoluzione civile"

TERAMO – Lunedì 4 febbraio Antonio Di Pietro sara’ in Abruzzo a sostenere i candidati abruzzesi della lista "Rivoluzione Civile – Ingroia". Si parte con un incontro con gli organi di informazione per una conferenza stampa che si terra’ a Chieti alle 11.30 nella sala del Grande Albergo Abruzzo, in via Asinio Herio. Alle 17.00 si spostera’ a San Valentino per incontro pubblico nei locali della sala Ex Cinema Ammirati in Piazza Cesarone. Il tour abruzzese di Antonio Di Pietro si chiudera’ alle 19.00 a Teramo, dove incontrera’ cittadini e sostenitori nella sala polifunzione della Provincia, in via Comi 11. Intanto sono state presentate oggi a Pescara le liste di "Rivoluzione Civile – Ingroia" per la circoscrizione Abruzzo: venti candidati, espressione di tutti i territori della regione. Capolista per il Senato é il senatore uscente Alfonso Mascitelli, mentre per la Camera, subito dopo Antonio Ingroia, c’é il capogruppo dell’Idv in Consiglio regionale, Carlo Costantini. "Gli indecisi, in Abruzzo – ha affermato Mascitelli – sono 320 mila. Ma hanno già deciso che non voteranno la destra immorale di Berlusconi, la destra camuffata di Monti e il Pd di Bersani, che sbrana i suoi avversari per difendere la propria posizione sulla questione delle banche, senza però aver mai sbranato gli avversari sulla difesa dei diritti, dei lavoratori, dei precari e dei pensionati. Noi invece – ha spiegato – su queste cose ci confronteremo con tutti i nostri corregionali". Secondo Costantini "il vero problema dell’Italia è l’inciucio perenne che si consuma tra Pd e Pdl. L’opposizione che viene rappresenta all’esterno – ha detto il capolista per la Camera – è solo di facciata. In realtà si spartiscono tutto, dalle banche alle società pubbliche. In Abruzzo, ad esempio, sulle società pubbliche è stato combinato un disastro".

Leave a Comment