Moglie e marito nascondevano mezzo chilo di cocaina in casa

TERAMO – Gli agenti della squadra mobile e della volante della questura di Teramo hanno arrestato tre persone in due distinte operazioni contro lo spaccio di sostanze stupefacenti. A Roseto sono finiti in manette M. E., di 28 anni e la moglie M.E. (21), entrambi albanesi in regola con il permesso di soggiorno: a seguito di una perquisizione nella loro abitazione, sono stati trovati in possesso di mezzo chilo di cocaina, oltre a 14 grammi di marijuana, un bilancino elettronico e materiale per il confezionamento delle dosi. A loro gli investigatori sono giunti dopo una serie di verifiche e indicazioni ricevute nel mondo della tossicodipendenza, descritti come punto di riferimento costante per molti giovani dediti all’uso di cocaina. I due sono stati messi agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. A Teramo invece gli agenti della squadra volante, in servizio di perlustrazione al termine della partita di calcio Teramo-Fondi, all’altezza di via Vespucci hanno fermato un’autovettura a bordo della quale c’era il 31enne A.C., con tracce di stupefacente. Nella perquisizione a casa, su uno scaffale della sala veniva rinvenuto materiale da taglio, due bilancini di precisione e oltre 500 euro in contanti in banconote di diverso taglio: la ricerca di droga ha dato i suoi frutti in un ripostiglio del sottotetto dove il giovane nascondeva quasi un chilo di hashish, 115 grammi di marijuana e 6 di cocaina.

Leave a Comment