Prezzi delle case in picchiata: a Teramo il record regionale

TERAMO – A Teramo le case costano meno. E’ questo il risultato di un’indagine condotta dal portale immobiliare Casa.it, che, ha analizzato l’andamento del mercato negli ultimi sei mesi del 2012,  sia a livello nazionale sia a livello regionale, con un particolare focus sull’andamento dei prezzi delle abitazioni, eseguendo un raffronto fra offerte e richieste dei potenziali acquirenti. Teramo, in Abruzzo, è risultata la città in cui si è registrata la riduzione più consistente dei prezzi al metro quadro: -3%, contro il -1% della media regionale. Pescara è invece l’unica città in cui si registra, rispetto a luglio 2012, un trend sostanzialmente stabile dei prezzi al mq. Anche per quanto riguarda i prezzi al metro quadro richiesti dagli acquirenti, Teramo mantiene il primato con il -8%, contro il +6% dell’Aquila, (dato relativo al mese di dicembre rispetto a luglio) mentre la media regionale è del -2%. In Abruzzo, secondo l’indagine del portale, la distanza fra i prezzi medi di mercato e i prezzi medi richiesti dai potenziali acquirenti si è notevolmente allargata nel secondo semestre del 2012: i dati del mese di luglio evidenziavano uno spread del 6% mentre nel mese di dicembre questo dato, a causa del perdurare della crisi economica, ha superato l’8%. L’aumento dello spread rende ancora più difficile la conclusione di compravendite di immobili sul territorio abruzzese. Per la prima parte del 2013 il mercato residenziale abruzzese non fa prevedere particolari momenti di svolta in positivo sia sul lato compravendite che sul lato dei prezzi. La discesa di questi ultimi rilevata nella seconda parte del 2012, fa capire che il mercato sta ancora cercando un suo punto di equilibrio. La nota positiva, sottolinea l’indagine,  è che la forbice fra domanda e offerta intermini di prezzi di acquisto non si è più allargata e se la situazione si manterrà stabile, probabilmente per la seconda parte del 2013 si potrebbero anche registrare dei dati più positivi sul mercato in generale.

Leave a Comment