I "grillini": «Un successo che arriva dai fallimenti della politica»

TERAMO – Enza Blundo, candidata capolista alla Camera per il Movimento 5 Stelle, insieme a Elio Sottanelli di Campli (unico esponente del territorio teramano), hanno presentato oggi le loro candidature nel capoluogo per il Movimento 5 Stelle. Candidati agguerriti pronti a mordere gli scranni di una politica che ha deluso i cittadini. “E’ merito infatti dei fallimenti dei professionisti della politica – ha dichiarato la Blundo – se il Movimento Cinque Stelle sta riscuotendo questo consenso tra i cittadini. Prima c’era l’agorà come luogo di confronto della politica, oggi c’è la televisione che ci racconta quello che vogliono farci vedere. Noi facciamo politica tra la gente senza strumenti mediatici, senza rimborsi elettorali, solo con la forza della trasparenza e grazie all’impegno degli attivisti abruzzesi che in questa campagna elettorale hanno dato vita a oltre 150 banchetti”. Punti qualificanti del programma elettorale? Abolizione di Equitalia, dei contributi pubblici ai partiti, e dell’Imu sulla prima casa, ripristino dei fondi tagliati alla Scuola pubblica e alla Sanità, elezione diretta dei parlamentari alla Camera e al Senato e referendum sulla permanenza dell’euro. “Non è un programma dettato dall’alto – spiega Elio Sottanelli – ma un programma che raccoglie le istanze dei cittadini e che verrà integrato con le richieste che verranno dal basso”. La campagna elettorale del movimento si conclude giovedì con un incontro pubblico all’Aquila in cui saranno presenti Enza Blando e il capolista alla Camera dei deputati Gianluca Vacca. La campagna elettorale si chiuderà venerdì a Roma in piazza San Giovanni con “l’Opa sui partiti” a cui prenderanno parte anche numerosi attivisti che si muoveranno dall’Abruzzo con oltre 10 pullmann.

Leave a Comment