Bus navetta soppresso: insorgono Federconsumatori e pensionati Cgil

TERAmo – Contro la soppressione del bus navetta prevista nel nuovo piano del trasporto pubblico urbano prendono posizione il Sindacato pensionati italiani della Cgil e la Federconsumatori di Teramo. “Abbiamo appreso l’intento da parte dell’Amministrazione comunale di sopprimere il servizio di trasporto gratuito nel centro storico della città, di cui tanti pensionati hanno potuto usufruire nel corso degli ultimi anni, e di sostituirlo con non meglio precisate esenzioni o agevolazioni nell’uso delle linee ordinarie del trasporto pubblico urbano. Si tratta di una scelta gravemente penalizzante per una categoria di cittadini, i pensionati, che stanno già pagando gli effetti dell’incremento delle imposte locali e delle tariffe dei servizi e che hanno particolarmente bisogno di utilizzare il trasporto pubblico per le esigenze quotidiane di mobilità”. Le due associazioni, guidate rispettivamente da Geppino Oleandro ed Ernino D’Agostino, invitano il sindaco Brucchi a riconsiderare la decisione e a cercare in altre direzioni le economie necessarie a garantire gli equilibri di bilancio. Le associazioni chiedono infineun incontro urgente prima dell’adozione dei provvedimenti in materia.

Leave a Comment