Sorpreso a scattare foto nella cabina elettorale

TERAMO – Un elettore è stato sorpreso nell’intento di scattare foto in cabina elettorale con il proprio telefono cellulare. L’episodio, reso noto dalla prefettura di Teramo, si è verificato nel Comune di Bisenti. Il tentativo non è riuscito per il tempestivo intervento del presidente di seggio. L’elettore, che aveva già espresso il voto, è stato segnalato in stato di libertà all’autorità giudiziaria dai militari della locale Stazione dei Carabinieri. Il telefono è stato sequestrato, le schede elettorali, su disposizione del presidente di seggio, sono state annullate. La legge dispone che non si possono introdurre nelle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini. I contravventori sono puniti con l’arresto da tre a sei mesi e con l’ammenda da 300 a 1000 Euro.

Leave a Comment