Il Quartetto di Venezia in concerto a Teramo

TERAMO – La Sala San Carlo del museo archeologico ospita domani alle 21, il settimo appuntamento della Stagione dei Concerti organizzata dalla “Primo Riccitelli”. Sul palco il Quartetto di Venezia che eseguirà musiche di Bartok, Hindemith e Shostakovich. Rigore analitico e passione sono i caratteri distintivi dell’ensemble veneziano, qualità ereditate da due scuole fondamentali dell’interpretazione quartettistica: quella del "Quartetto Italiano" sotto la guida del M° Piero Farulli e la Scuola Mitteleuropea del "Quartetto Vegh", tramite i numerosi incontri avuti con Sandor Vegh e Paul Szabo. Il "Quartetto di Venezia" ha suonato in alcuni tra i maggiori Festivals Internazionali in Italia e nel mondo tra cui la National Gallery a Washington, Palazzo delle Nazioni Unite a New York, Sala Unesco a Parigi, Palau de la Musica Barcellona, Tivoli Copenhagen, Societè Philarmonique a Bruxelles. Il repertorio del "Quartetto di Venezia" è estremamente ricco ed include, oltre al repertorio più noto, opere raramente eseguite come i quartetti di G.F.Malipiero ("Premio della Critica Italiana" quale migliore incisione cameristica). La vasta produzione discografica include 19 Cd per la Dynamic, Fonit Cetra, Unicef, Aura, Koch. In occasione del 25° anniversario, il “Quartetto di Venezia” ha ricevuto l’alto riconoscimento del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano. Dall’agosto 2010 Giancarlo di Vacri è la nuova viola del quartetto e sostituisce, dopo più di 25 anni di attività, Luca Morassutti. Nel 2013 il QdV festeggerà i primi 30 anni di attività artistica. Gli ultimi biglietti possono essere acquistati nella sede della Riccitelli dalle 9 alle 13, online www.primoriccitelli.it, e la sera del concerto alla Sala San Carlo.

Leave a Comment