Bimba di 10 mesi ingoia hashish perso dal padre: grave in ospedale

TORTORETO – Mentre gattona sul pavimento, con la curiosità di una bimba, trova e ingoia un ‘tocchetto’ di hashish che il padre, un uomo gravato da alcuni precedenti di polizia, aveva distrattamente perso in casa. La piccola, che ha 10 mesi, ha purtroppo dato subito i segni di intossicazione acuta da stupefacente: ha avuto una crisi convulsiva, con torpore e perdita di sensi. E’ stata subito soccorsa dalla madre e accompagnata all’ospedale di Sant’Omero dove i medici, accertata l’origine del forte malore, sono intervenuti per disontossicarla. La gravità delle sue condizioni ne hanno consigliato il successivo trasferimento all’ospedale Mazzini di Teramo dove è ricoverata in osservazione. Dopo la segnalazione del personale del pronto soccorso dell’ospedale vibratiano, i carabinieri sono intervenuti e hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e hanno trovato alcuni grammi dello stesso stupefacente. Il genitore della piccola è stato denunciato alla magistratura per lesioni personali colpose, con segnalazione al tribunale di minorenni dell’Aquila di quanto accaduto. Una tragedia sfiorata, dunque, che si è svolta sotto gli occhi degli altri figli minorenni dell’uomo, evitata per il tempestivo intervento della madre.

Leave a Comment