Sant'Omero brinda al primo parto trigemellare

SANT’OMERO – Un parto trigemellare è avvenuto, per la prima volta, all’ospedale di Sant’Omero. A mettere al mondo Elena, Giada e Diego è stata una impiegata 37enne di Monteprandone, Alessia Scarponi. La donna, assistita dal marito Alin Abrudan, operaio romeno, sta bene e ha un decorso post parto tranquillo così come i tre piccoli, che al momento del parto, avvenuto con la tecnica del cesareo, pesavano tra i 2 (il maschietto) e i 2,8 chili, al termine di 35 settimane di gestazione. Nel nosocomio della Val Vibrata non si era mai verificato un parto con la nascita di tre gemelli e l’evento è stato salutato con grande soddisfazione dall’equipe di ostetricia – con il dottor Fabio Benucci – e di pediatria – con i medici Antonio Sciarra e Adele Soccio – che al "Val Vibrata" hanno lavorato in sinergia per gestire al meglio la tripla nascita. Nell’ospedale teramano da circa un anno è stato registrato un deciso incremento delle nascite, grazie anche all’introduzione del "parto indolore", con 695 bambini nati nel 2012 e un abbattimento degli interventi con tagio cesareo del 22 per cento.

Leave a Comment