Competenza e merito, la Bnl avvicina gli studenti del Comi al lavoro

TERAMO – La Bnl nell’ambito delle iniziate organizzate per celebrare un secolo di attività organizza per venerdì all’istituto Pascal di Teramo, a partire dalle 11, un incontro dal titolo: “Un’impresa da ragazzi”, aperto agli studenti e a quanti vorranno percorrere un “viaggio” nel mondo della ricerca e del lavoro. Organizzato nel giorno della festa della donna, il seminario del ciclo “EduCare e BNL per Telethon Insieme per la Ricerca” proporrà, attraverso testimonianze dirette e riflessioni, spunti relativi al tema dell’importanza della diffusione della cultura imprenditoriale, in particolare di quella femminile, quale motore dell’economia e della società. L’evento si inserisce tra le attività organizzate da “EduCare e BNL per Telethon Insieme per la Ricerca” per sostenere e promuovere Telethon e la ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche. Il seminario porrà l’accento sui temi della ricerca, della competenza, della trasparenza e del merito: argomenti importanti per chi si confronta per la prima volta con il mondo del lavoro. Nel corso dell’evento verrà presentato il progetto “Un’impresa da ragazzi”, un concorso di idee per una startup imprenditoriale innovativa da sviluppare sul territorio che, quest’anno, è stato rivolto agli studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale Pascal. I vincitori riceveranno, proprio in quest’occasione, il premio offerto da Artigiancassa, società di BNL Gruppo BNP Paribas. I ragazzi dell’Istituto, infine, consegneranno a Telethon un assegno con il contributo da loro raccolto per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche. “I dati recentemente diffusi dall’Istat – dichiara Giovanni Ajassa, Responsabile del Servizio Studi di BNL – ci dicono che a Teramo il tasso di disoccupazione giovanile è salito dal 10 % del 2008 al 27 % del 2012. Certo il dato di Teramo è di quasi dieci punti più basso del valore raggiunto dalla disoccupazione giovanile nella media dell’Italia. Ma questa è una magra consolazione dal momento che a Teramo come nel resto del Paese la recessione continua a colpire con durezza. Valga solo ricordare come nella provincia le ore autorizzate di Cassa Integrazione Guadagni sono aumentate di quasi il venti percentuale nel corso del 2012”.“L’innovazione e l’internazionalizzazione sono leve con cui contenere l’urto della recessione e avviare una ripresa. Le esportazioni teramane, soprattutto quelle destinate ai mercati extra-UE, continuano a crescere e si sono avvicinate agli 1,2 miliardi di euro nei dodici mesi terminanti a settembre 2012. Ma per continuare ancora a crescere, l’export e l’internazionalizzazione hanno bisogno di ricerca e di innovazione. Hanno bisogno delle idee nuove di giovani capaci che si trasformino in impresa.”

Leave a Comment