Teknoelettronica, a Palermo riconquista il terzo posto

PALERMO – Vince soffrendo la Teknoelettronica sul campo del Cus Palermo, ma la vittoria è utile per riconquistare la terza piazza ai danni del Fondi e tenere adesso la qualificazione ai play-off scudetto 2013 entro un margine di due punti di vantaggio. La partita è stata difficile, più di quanto si prevedesse sulla carta. La squadra di Fonti paga la precaria condizione di Viscovich e la scarsa concentrazione di Milosevic e deve fare affidamento ai gregari: il solito Vaccaro, ma anche Murri e Marano. Ne esce fuori una partita imbarazzante nel primo tempo, quando la gara si mette punto a punto, e la Teknoelettronica si trova nella chiara difficoltà di mettere in campo tutta la differenza di potenziale tecnico. Il primo tempo si chiude sul vantaggio teramano di 3 reti (12-15) e la ripresa comincia meglio. Di Marcello e compagni sembrano regolare meglio l’avversari e mostrano buoni segni di vitalità, fino a conquistare un vantaggio di +4. Ma il finale torna a scoprire i lati deboli della squadra e il Cus Palermo ne approfitta per tornare sotto, ma non potendo evitare la sconfitta, anche se soltanto di una rete.
Ecco il tabellino dell’incontro:
CUS Palermo-Teknoelettronica Teramo 26-27 (p.t. 12-15)
CUS Palermo: Krasovec 10, Quaranta A. 3, Rosso 6, Laplaca 6, Gottuso 1, Ioppolo, Pupillo, Di Marzo, Errante, Tornambé, Cappelli, Quaranta D, Di Gregoli, Andò. All: Walter Pezzer.
TeknoElettronica Teramo: Di Marcello M, Marano 2, Barbuti, Milosevic 8, Santucci 2, Murri 5, Lodato 1, Vaccaro 7, Bordoni, Di Giandomenico, Viscovich 2, Di Marcello P. All: Marcello Fonti.
Arbitri: Politano-Reale

Leave a Comment