Venerdì la giornata divulgativa sulle cellule staminali

TERAMO – L’Università di Teramo parteciperà alla quinta edizione dell’UniStem Day, la giornata divulgativa della ricerca sulle cellule staminali dedicata agli studenti delle scuole superiori e organizzata dal Centro di ricerca sulle cellule staminali dell’Università di Milano. I lavori, coordinati da Mauro Maccarrone, docente dei Corsi di laurea in Biotecnologie, saranno aperti venerdì dalle 9, nella sala conferenze della Facoltà di Scienze della comunicazione, dal rettore Luciano D’Amico che anticiperà l’intervento di Barbara Barboni, del Corso di laurea in Biotecnologie della riproduzione, che terrà una relazione su "Le cellule staminali: conoscere per capire". L’UniStem Day, che quest’anno sarà dedicato alla passione scientifica di Rita Levi-Montalcini, si svolgerà in contemporanea in 34 Atenei italiani e, per la prima volta, in 7 Università tra Spagna e Regno Unito, con collegamenti fra le varie città. Coinvolgerà 15mila studenti provenienti da oltre 250 scuole superiori e più di 200 specialisti tra ricercatori, clinici, bioeticisti, filosofi, sociologi, storici della medicina, tecnici, comunicatori della scienza e amministratori, insieme per realizzare il più grande evento divulgativo sulle cellule staminali a livello europeo. Alle 10.15, introdotti da Enrico Dainese, presidente del Corso di laurea in Biotecnologie, saranno proiettati i filmati Not all stem cells are equal e Cell Culture. Alle 11.20 è previsto il collegamento in diretta streaming con l’Università di Milano per assistere all’intervento di Marco Paolini, attore, regista e autore noto per le sue narrazioni di forte impatto civile, sociale e scientifico. Subito dopo Liborio Stuppia, dell’Università di Chieti-Pescara, terrà una relazione dal titolo Dal laboratorio al letto del malato: la realtà applicativa della medicina rigenerativa nel mondo. L’incontro terminerà alle 12.30 con l’esibizione del musicista e compositore teramano Luca D’Alberto. L’edizione 2013 dell’UniStem Day sarà anche in diretta Twitter, mentre sulla pagina Facebook ufficiale di UniStem sarà possibile seguire i continui aggiornamenti.

Leave a Comment