Pd, appello alla Di Pasquale per rimanere nel partito

TERAMO – Rammarico esprime il circolo del Pd di Teramo centro per le dimissioni di Manola Di Pasquale da presidente della Commissione di Garanzia e controllo. In una nota in cui riconosce l’impegno profuso dall’avvocato teramano nelle battaglie cittadine, il segretario Mirko De Berardinis chiede adesso che si apra una discussione all’interno del partito per ricucire lo strappo tra la Di Pasquale e il gruppo consiliare. “Manola si è sempre distinta finora nel suo attivismo all’interno del Gruppo consiliare, portando avanti con tenacia alcune battaglie per la collettività, tra le quali ricordiamo l’iniziativa sui passi carrabili, gli esposti sulla Team l’incalzante opposizione contro l’aumento della TIA e tante altre attività condivise con gli altri consiglieri del Pd. Oltre a tutto ciò, Manola Di Pasquale, è sempre stata protagonista nella difesa e nella rivendicazione delle pari opportunità e della rappresentanza di genere nell’attuale Governo Regionale di Chiodi attraverso il Coordinamento delle Donne Democratiche d’Abruzzo. Non ultimo, l’impegno concreto per la riapertura e il sostegno del Centro Antiviolenza “La Fenice” insieme con altre due iscritte del Circolo PD di Teramo Centro: Anna Marcozzi e Lucia Verticelli. Pur non condividendo la scelta delle dimissioni dall’importante ruolo, ci si aspetta ora che venga aperta una discussione civile e democratica all’interno del PD cittadino per chiarire le incomprensioni emerse dopo questo episodio e ricompattare tutta la nostra squadra”. Il circolo di Teramo Centro del Pd si augura infine che la Di Pasquale continui a dare il suo prezioso contributo sia al partito che ai colleghi del gruppo consiliare, come fatto con passione finora.

Leave a Comment