Trasporti: gli universitari raccolgono mille firme per la linea 7

TERAMO – Una petizione per chiedere la riqualificazione delle linee di trasporto urbano. L’Udu, Unione degli universitari,  ha raccolto, tra gli studenti dell’Ateneo teramano circa mille firme per lanciare all’amministrazione delle richieste specifiche: la reintroduzione della linea 7, nella fascia oraria dalle 15 alle 17, l’introduzione di un servizio di trasporto notturno nella fascia oraria che va da mezzanotte alle due che colleghi il centro della città con i quartieri residenziali più periferici, come Colleparco, Colleatterrato e la Gammarana e l’istituzione di una fermata in via Po per le corse interregionali della Baltour. «Chiediamo – spiega la coordinatrice dell’Udu Teramo Monia Flammini – un incontro con il sindaco Maurizio Brucchi per presentare questa petizione: secondo un nostro studio, che presenteremo contestualmente, se venissero reintrodotte le corse della linea 7 che sono state soppresse resterebbe comunque un avanzo di 1,5 chilometri settimanali. E’ importante puntare anche a delle corse notturne, soprattutto per combattere il pendolarismo che in questi anni è cresciuto in maniera esponenziale. Ringraziamo il sindaco per aver accolto alcune delle nostre richieste, come la realizzazione di un’aula studio in centro e per aver affrontato le questioni inerenti all’Ateneo teramano nel corso di due tavoli tecnici, adesso gli chiediamo di venire incontro alle esigenze degli studenti anche in termini di trasporto».E’

Leave a Comment