Oggi la camera ardente per Carmine Verni: una targa per lui all'Acquaviva

TERAMO – Una camera ardente oggi pomeriggio alle 17:30 nella chiesetta di San Bartolomeo, all’anfiteatro, e poi domani alle 14:30, in Cattedrale le esequie con cui la sua città lo saluterà con quell’affetto con cui lo ha amato come figlio e come cittadino. La salma di Carmine Verni, l’imprenditore di 38 anni venuto a mancare in una clinica di Siena ieri, dopo una strenua lotta contro il male, arriverà in città nel pomeriggio, ccompagnata da decine di amici che lo hanno raggiunto in Toscana per essergli vicino e accompagnarlo nel viaggio verso casa. Mentre la città di prepara a celebrare i funerali, l’amministrazione comunale, su sollecitazione degli amici, ha deciso di apporre una targa in sua memoria al campo di basket all’aperto dell’Acquaviva, che per lui era la sua seconda casa, lì dove sfogava la sua grande passione per il basket. E’ presumibile che già oggi la chiesetta dell’anfiteatro, quella stesa che fu camera ardente di un altro grande amico del basket scomparso prematuramente, Bruno Ballone, sarà ricolma di tanti amici e conoscenti che vorranno essere vicini a Carmine per un ultimo saluto. Il Penta basket, che si unisce al dolore della famiglia con una nota ufficiale, domani a Isernia giocherà la partita di campionato di Serie C con la canotta listata a lutto; prima della derby di domenica prossima contro il Campli sarà osservato un minuto di raccoglimento.

Leave a Comment