Ronchi chiede aiuto al prefetto: "Niente lavori al ponte dello Stregone"

CIVITELLA – Protesta il sindaco di Civitella del Tronto contro il mancato inizio dei lavori al ponte dello Stregone. In una nota il primo cittadino ha chiesto al prefetto di Teramo un intervento per ottenere chiarimenti dall’Anas: il ponte ha chiuso, come noto, dallo scorso 14 marzo ma i lavori, fino ad oggi, non sono cominciati se non per scarsissima consistenza e per piccole movimentazioni. Il ponte, secondo le precedenti previsioni, dovrebbe riaprire al transito il 21 marzo. Il sindaco fa riferimento al prefetto perchè proprio nella riunione in prefettura dello scorso 1′ marzo, era stato assicurato che i lavori sarebbero stati svolti senza interruzioni. "Ciò – spiega il sindaco Gaetano Luca Ronchi – ha comportato le inevitabili proteste della popolazione locale e degli utenti, che costretti ad affrontare percorsi alternativi particolarmente disagevoli e lunghi, stanno subendo gravissimi disagi e ripercussioni negative, come già ripetutamente segnalato nel corso degli svariati incontri tenutisi anche in Prefettura". Anche la possibilitá che il 15 e il 16 marzo potesse transitare in via eccezionale il pullmino scolastico è stata disattesa: soltanto nella mattina del 16 è stato aperto per consentire il transito del mezzo scolastico. Ronchi chiede al prefetto un sopralluogo sul ponte e la successiva convocazione urgente di un tavolo, affinché vengano assunti precisi impegni e chiarite le inadempienze verificatesi.

Leave a Comment