Ubriaco-record in sella a ciclomotore, urta auto e cade

GIULIANOVA – Aveva un tasso di alcol nel sangue ben sette volte più del consentito: ciononostante M.G., sessantenne giuliese, guidava un ciclomotore dal quale è ovviamente caduto rovinosamente dopo aver urtato un veicolo in sosta. E’ stato quando i sanitari dell’ospedale di Giulianova lo hanno sottoposto ad accertamento tossicologico, chiesto dagli agenti della Polstrada di Pineto, che si è scoperto il tasso record: 3,23 grammi per litro. Le sue ferite sono state giudicate guaribili in pochi giorni, mentre ben più pesante è la sua situazione giudiziaria: è stato denunciato alla Procura per guida di veicolo in condizioni di alterazione fisica e psichica correlata all’uso di sostanze alcoliche, ma anche contravenzionato per essere al volante di una maccina senza assicurazione e soprattutto non revisionata da anni. L’episodio ha allungato la triste sequenza di incidenti stradali legati all’alcol. La Polstrada di Teramo fino a oggi ha rilevato che un sesto (15 su 90) dei conducenti coinvolti in inicidenti erano in stato di ebbrezza. In vicinanza delle festività pasquali e dell’aumento del traffico, la Polizia intensificherà i servizi a garanzia della fluidità e della sicurezza stradale e i controlli della guida in stato di ebbrezza o in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’assunzione di droghe, con l’utilizzo di tutte le apparecchiature speciali in dotazione.

Leave a Comment