Asl, Cavallari: "Passaggi amministrativi da chiarire"

TERAMO – Chiede chiarezza su alcuni passaggi amministrativi il capogruppo del Pd, Giovanni Cavallari, intervenuto sulla Asl di Teramo con una nota in cui si sollecita il sindaco Brucchi a fare verifiche. “I reparti aperti senza le dovute autorizzazioni, le sanzioni a pioggia irrorate al management, al personale amministrativo e medico, le valanghe di richieste di accesso agli atti per verificare la corretta gestione della selezione per il Primario del Pronto Soccorso, il già citato avviso di mobilità tra Enti che poi si trasforma in concorso verosimilmente illegittimo, i continui ricorsi al giudice del lavoro da parte del personale, che spesso si concludono con pesanti sanzioni economiche a carico della Ausl, sono tutte questioni che ci impongono di chiederci, dunque, che succede in azienda”? “Per queste ragioni – conclude Cavallari – chiediamo a Brucchi, nella sua veste di presidente del Comitato ristretto dei Sindaci e di massima autorità sanitaria sul territorio comunale, di voler verificare con attenzione e solerzia quanto stia accadendo, e se i presunti “errori” amministrativi che vengono quotidianamente riportati dalla stampa possano, peraltro, inficiare la qualità complessiva dei servizi sanitari. Una qualità che da cittadini pretendiamo, quale derivante direttamente dalla nostra Carta Costituzionale”.

Leave a Comment