Una band teramana a un passo dal palco del 1° Maggio

TERAMO – C’è anche una band teramana tra quelle che si sfidano domenica all’Ansaldo di Milano per poter partecipare al concertone del Primo Maggioa Roma. Paolo Traini, Corrado De Fabritiis, Matteo Carosi, Danilo Malatesta, passano la prima selezione del 1MFestival, contest che intende selezionare artisti emergenti attraverso tre fasi, superate le quali solo 6 band (su 696 iscritte) si esibiranno sul palco del primo maggio nell’arco della giornata. Una sola sarà la band vincitrice che potrà esibirsi nuovamente, insieme ai big del serale. I Sound of Soul, dopo aver presentato i 3 brani previsti per la gara, sono stati selezionati  fra i 48 artisti che hanno accesso alla seconda fase. 48 concerti in 12 serate e i 6 migliori vinceranno la possibilità di suonare al Concerto del Primo Maggio: i giovani abruzzesi, domenica 31 marzo e con 1709 voti, si esibiranno a Milano, alle Officine Ansaldo con “Democrazia”. I Soul of sound stanno in questo momento preparando il loro secondo disco “12 Enair” un progetto “anacronistico” che arriva dopo alcune esperienze discografiche tra l’Italia e l’Irlanda: “per questo disco è stata fatta molta più  pre-produzione che post-produzione – dichiara la band – il grosso del lavoro è stato fatto sulla ricerca dei suoni e sugli arrangiamenti. Le moderne compressioni, gli auto-tuner, le equalizzazioni da master e le quantizzazioni sono state volutamente evitate. Il suono del disco in questo modo diventa estremamente più caldo e cupo delle moderne produzioni: unico scopo, arrivare ad un prodotto maturo e sincero”. I Sound of Soul sono anche i produttori ed i sound engineer del disco. I temi trattati sono molteplici e nel rispetto dello stile del gruppo, i testi (tutti in inglese) procedono per immagini e spazi, spesso in contrapposizione col genere musicale al quale appartengono. Obiettivo è quellla di creare una pasta sonora completamente rivoluzionaria, fondendo strumenti vintage e musica anni ‘70 con l’elettronica di ultima generazione, grazie anche a collaboratori esperti nel programmare effetti e nelle realizzazioni di concerti graficamente e visivamente rivoluzionari.

Leave a Comment