Giovane morto a Controguerra: gli organi a Roma, Modena e L'Aquila

TERAMO – L’"angelo" Alessandro rivivra’ in altre quattro persone. Gli organi di Alessandro Massetti, deceduto ieri a due giorni di distanza dal grave frontale avvenuto a Controguerra, sono stati donati per volonta’ dei genitori. Ieri sera e’ stato eseguito l’espianto. Il suo fegato salvera’ un altro giovanissimo visto che e’ stato inviato al Bambin Gesu’ di Roma, il suo cuore andra’ a Modena, i reni all’Aquila. Massetti, che non aveva ancora compiuto 18 anni, viaggiava a bordo dell’auto dell’amico che si e’ schiantata frontalmente contro un’altra vettura in servizio taxi su cui viaggiavano altri suoi amici, tutti di ritorno dalla discoteca. La salma del ragazzo arrivera’ alle 18 a Controguerra dove sara’ vegliata nella chiesa parrocchiale mentre i funerali si svolgeranno domani alle 15.

Leave a Comment