Il Comune dedica vie e impianti sportivi

TERAMO – La giunta comunale ha concluso l’iter di intitolazione di una serie di luoghi pubblici, come vie e impianti, a personaggi che hanno lasciato il segno nella vita cittadina e non. Si tratta di Amedeo Taraschi, politico e amministratore comunale negli anni 1960-75, da cui prenderà il nome un tratto della strada provinciale n. 59/A con inizio da San Nicolò all’incrocio con Sant’Atto; di via Raffaele De Juliis, amministratore degli Ospedali Riuniti di Teramo negli anni 60-70, assessore provinciale, Commissario delle Case Popolari, tra Sant’Atto  e l’incrocio con Villa Turri sulla stessa provinciale; via Alessandro Tassoni tra via Cavalieri di Vittorio Veneto e l’incrocio per Santa Chiara sulla provinciale 48/B, in onore dello studioso e scrittore del ‘600; via don Vincenzo D’Ovidio e via don Gregorio Ferretti, parroci camplese e montoriese, entrambi uccisi dal partigiano yogoslavo Mirko Jovanovic nel ’44, che si trovano rispettivamente nelle adiacenze della farmacia di Villa Tordinia e a Villa Butteri; si chiameranno invece via dei Melograni la strada di ingresso alla ex "lottizzazione Manetta", via della Ramiera quella nella omonima zona di Villa Tordinia e area giochi Ignazio D’Ignazio, a Colleatterrato Alto, nel ricordo dell’avvocato scomparso nel 1976. Due gli impianti sportivi dedicati: il campo sportivo comunale di Forcella sarà il campo sportivo Giacinto Di Giacinto, in memoria dell’animatore delle attività sportive della sua frazione e del territorio, ex Presidente della locale squadra di calcio e tra i fondatori della Pro-Loco; il campo di pallamano di via Tripoti diventerà Campo prima Coppa Interamnia.

Leave a Comment