Giovedì le celebrazioni del 68° anniversario della Liberazione

TERAMO – Comune, Provincia e Anpi (Associazione nazionale partigiani italiani) insieme per festeggiare il 68° anniversario della Liberazione l’Italia. Le celebrazioni si terranno giovedì, a partire dalle 10, in Largo Madonna delle Grazie, con la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai caduti della Resistenza. Alle 11, in viale Mazzini, ci sarà la deposizione della corona d’alloro al monumento “Ai caduti di tutte le guerre”, per terminare alle 11,30 alla Villa Comunale, intitolata a Stefano Bandini, con la commemorazione dei teramani Mario Capuani, Alberto Pepe, Berardo D’Antonio e Romolo Di Giovannantonio. Il segretario provinciale dell’Anpi Mirko De Berardinis ha ricordato l’importanza dell’evento per gli studenti e i giovani, che sono invitati a partecipare alla manifestazione, mentre l’assessore comunale Giorgio D’Ignazio ha sollecitato anche le amministrazioni comunali della provincia, al di là dei diversi orientamenti politici, a prendere parte alle celebrazioni, dando un segno di unità. «La libertà – ha detto il presidente del Consiglio provinciale Mauro Martino – è un valore importante, queste celebrazioni servono a ricordare che la libertà non è un bene conquistato una volta per tutte che può essere messo in un cassetto, ma va difeso ogni giorno». Il presidente provinciale dell’Anpi, Antonio Franchi ha infine ricordato l’importante contributo dato da Teramo alla Resistenza.

Leave a Comment