Il Coreutico ospita Elsa Piperno, stella della danza moderna

TERAMO – Dopo il successo ottenuto dagli studenti alla prestigiosa Biennale Danza di Venezia a febbraio, il Liceo Coreutico di Teramo torna a fa parlare di se. Il 10 e 11 maggio arriva a Teramo Elsa Piperno, una delle pioniere della danza moderna in Italia che terrà per i giovani promettenti studenti ballerini del Coreutico due giorni di workshop che si terranno nelle aule di danza interne al Convitto Nazionale "Melchiorre Delfico". La vita artistica di Elsa Piperno si caratterizza per aver introdotto la danza moderna a Roma ed in Italia nei primi anni ’70: il suo entusiasmo pionieristico le ha permesso di istituire un vero e proprio centro, non solo di produzione, ma anche di animazione e promozione per la danza moderna. Una grande occasione formativa per gli studenti. Altra grande soddisfazione per il Liceo Coreutico è l‘invito a partecipare il 17 maggio al Premio Stefano Valentini – organizzato da WDA EUROPE sotto l’egida dell’Unesco – all’interno della stagione lirica del Teatro di tradizione “Alfonso Rendano” di Cosenza. Occasione speciale in cui gli studenti della III A danzeranno due brani di classico e uno di contemporaneo: estratti da “La Bella Addormentata” a cura della professoressa Caterina Nuvola (docente di Tecnica della Danza Classica) e dal “Don Chisciotte” a cura di Marco Batti (docente ospite) e un estratto da “Europa on Stage” del M° Joseph Fontano, ripreso dalla professore Nicoletta Massignani (docente di Tecnica della Danza Contemporanea). I ragazzi condivideranno il palcoscenico con grandi interpreti della danza come Francesco Ventriglia uno dei più stimati coreografi contemporanei e attuale direttore del prestigioso MaggioDanza, la Compagnia di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino che riceverà il Premio. Sul palco anche Mariafrancesca Garritano, solista della Scala di Milano, licenziata per aver denunciato il problema dell’anoressia nel mondo del balletto. Infine il 31 maggio il Liceo Coreutico sarà a Roma, ospite dell’Accademia Nazionale di Danza che offrirà al pubblico uno spettacolo nel suggestivo Teatro Grande, all’aperto: 700 posti a sedere con vista sul Colle Palatino dove sul palco si alterneranno le giovani promesse della danza. Una vetrina che grazie all’impegno delle docenti e del Coreutico teramano diretto e supportato dalla professoressa Loredana Di Giampaolo porta i ragazzi a confrontarsi con altre realtà per crescere e per dimostrare il valore degli studenti che qui, in Abruzzo, stanno lavorando duramente per realizzare il sogno di una carriera nei teatri.

Leave a Comment