Una nuova scuola materna tutta "green"

TERAMO – Una nuova scuola materna, completamente autosufficiente. La struttura, completamente ecocompatibile, in legno, con pannelli solari, sarà realizzata nella zona di San Benedetto. L’intervento sarà finanziato interamente con i fondi Pisu, l’investimento previsto è di 1,8 milioni di euro. «Contiamo – afferma l’assessore all’Urbanistica Massimo Tassoni – di inaugurarlo entro l’anno scolastico 2014-2015. La nuova scuola, che sorgerà in un’area di 12 mila metri quadri, potrà ospitare 150 bambini, divisi in sei sezioni. «Ogni aula – spiega Tassoni – avrà uno spazio dedicato al riposo, i servizi igienici ed un mini-laboratorio». Oltre ad uno spazio verde attrezzato con giochi, ci saranno anche delle aule esterne coperte. La scuola avrà anche un’aula-laboratorio, una mensa, una cucina e una dispensa. Il Comune sta realizzando il progetto definitivo: 10 mesi è la tempistica prevista per la conclusione dell’iter burocratico (ci sarà anche un bando di gara per l’affidamento dei lavori) e per la realizzazione della struttura. Il progetto, in linea con quanto prevede lo stanziamento dei fondi Pisu, servirà anche a creare un collegamento ciclopedonale per raggiungere la scuola e per congiungere due parti del quartiere che finora sono rimaste scollegate tra loro. «L’esigenza di questa nuova scuola – conclude l’assessore – è particolarmente sentita dal quartiere: finora la scuola materna è stata ospitata negli stessi locali del nido». Il Comune, vista la carenza di spazio, ha quindi deciso di separarle, utilizzando anche fondi regionali, per il cui reperimento si è impegnato l’assessore alla Pubblica istruzione Piero Romanelli, e fondi dell’Ater, per la ristrutturazione del nido.

Leave a Comment