L'elisoccorso impegnato quattro volte ai Prati di Tivo

PRATI DI TIVO – È stata una giornata di superlavoro quella di oggi per l’elicottero del 118 sul versante teramano del Gran Sasso. Ben quattro gli interventi, necessari per soccorrere altrettante persone in difficoltà. Il più grave è un uomo di 70 anni, E.F., che è scivolato sul ghiacciaio del Calderone e che ha riportato diverso traumi per i quali è stato necessario il recupero con il verricello e il trasferimento all’ospedale di Teramo. Le sue condizioni sono serie ma non gravi. Poco dopo è stato ritrovato e soccorso anche il suo cane. Nel corso di questa operazione è arrivata notizia del ritrovamento di due giovani che erano dati per dispersi da ieri sera, i quali avevano perso l’orientamento e hanno trascorso la notte nel bosco. Quando sono ‘ricomparsi’ e hanno accusato un comprensibile senso di stress, per il loro soccorso è stato necessario far ricorso all’elicottero che, essendo in zona, è stato ‘dirottato’ su di loro: i due sono stati prelevati e portati sui Prati bassi, dove sono stati poi assistiti dal personale sanitario a terra. Nel tardo pomeriggio, infine, l’ultimo intervento giornaliero per l’eliambulanza in arrivo da Pescara per una 23enne di Montorio al Vomano che è stata disarcionata da un cavallo al maneggio accanto all’hotel Miramonti. La giovane donna ha riportato un trauma cranico e un trauma lombo-sacrale ed è stata ricoverata all’ospedale di Pescara.

Leave a Comment