Furti da 'Celommi' e in un appartamento: arrestati ladro e ricettatore

ROSETO – I carabinieri della stazione di Roseto e quelli del nucleo operativo della compagnia di Giulianova hanno arrestato tre persone nel corso di alrettante operazioni. Fabio Costantini, 36 anni di Roseto, è accusato di furto aggravato: i militari lo hanno sorpreso all’interno dell’abitazione di un 53enne del posto, dove aveva rubato due computer portatili e un tablet, prima di allontanarsi a piedi e di essere bloccato. Al momento del fermo, Costantini è stato trovato in possesso anche di tre dosi di stupefacente che aveva acqistato da Admir Brama, 32enne albanese. E’ così scattata la perquisizione nell’abitazione dello straniero, che ha permesso di rinvenire il materiale rubato poco prima da Costantini, due televisori al plasma rubati il 17 settembre scorso all’interno dello stabilimento balneare  "Celommi" di Roseeto, oltre a quattro cellulari, oggetti in oro e preziosi. Brama è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio di droga e per ricettazione, mentre sono in corso indagini per individuare i proprietari degli altri oggetti rinvenuti. A Giulianova i carabinieri hanno invece arrestato Cristina Di Rocco, zingara di 37 anni di Giulianova: nei suoi confronti c’era un ordine di carcerazione della Procura generale dell’Aquila, perchè deve scontare sette anni e nove mesi per condanne per estorsione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Leave a Comment