Tancredi: «Resto sulle posizioni di Alfano»

TERAMO – Non faccio passi indietro, resto con il segretario del partito. Sgombra il campo dai dubbi e dall’incertezza che gli avvenimenti politici degli ultimi giorni hanno pervaso gli ambienti del Pdl, il parlamentare teramano Paolo Tancredi: «Non sono mai uscito dal Pdl, infatti sono rimasto sulle posizioni del Segretario Nazionale del Partito e del Segretario Regionale – afferma Paolo Tancredi -. Ieri si è aperto un momento di serio confronto tra le diverse anime del Pdl che ha portato anche il Presidente Berlusconi a mantenere una posizione di responsabilità nei confronti del nostro Paese, delle associazioni di categoria, delle parti sociali, dei nostri elettori». Quanto ai ‘pruriti scissionisti’ di Giovanardi e Formigoni, Tancredi li definisce «posizioni isolate». «La presunta ‘lista dei dissidenti’ – dice – è una semplice mozione di fiducia al Governo votata peraltro da tutto il gruppo del PdL. Nessun passo indietro, invece, nel ritenere che vi sia stata e sia tuttora in atto una persecuzione giudiziaria nei confronti del nostro presidente Berlusconi, che ci ha portato nei mesi scorsi a sostenere la campagna referendaria dei Radicali per la riforma della giustizia, per una “Giustizia giusta”».

Leave a Comment