Banche: CreVal, il cda dice no all'integrazione con Tercas

TERAMO – Il Cda del Credito Valtellinese ha ritenuto che non sussistono i presupposti per avviare trattative finalizzate all’integrazione del Gruppo Tercas nel Gruppo CreVal. Lo ha reso noto poco fa un comunicato diffuso dall’istituto bancario valtellinese. L’operazione rientrava nella ricapitalizzazione per l’uscita dal commissariamento da parte delle tre fondazioni bancarie abruzzesi (Teramo, Pescara e L’Aquila) con la presenza di un partner industriale privato, Creval appunto. La decisione odierna deve essere approfondita e valutata nel suo vero aspetto. La decisione del Consiglio di amministrazione potrebbe non chiudere la strada a un posizionamento diverso, più solido, di quello attuale all’interno del capitale sociale.

Leave a Comment