Consumi ridotti del 65% nel "municipio ecosostenibile"

TERAMO – Soluzioni tecnologiche d’eccellenza pensate sia per gli impianti che per gli involucri edilizi per un importo totale di 400mila euro. E’ quanto previsto nel progetto di riqualificazione energetica del Palazzo di Città di Valle Castellana finanziato per il 90% dal Ministero dell’Ambiente attraverso il bando denominato “Accesso al cofinanziamento di progetti per l’impiego delle tecnologie per l’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili nelle strutture edilizie di proprietà pubblica”, e che si dovrebbe concludere entro la fine del 2013. “E’ un importante risultato per il nostro Comune visto che è stato l’unico in provincia di Teramo ed in Abruzzo ad aver ottenuto questi fondi e secondo nella graduatoria nazionale stilata dal Ministero- sottolinea il sindaco di Valle Castellana, Vincenzo Esposito. Si tratta di una grande opportunità che ci viene concessa non solo per ammodernare e rendere sempre più efficiente energeticamente il nostro Municipio, ma anche per far conoscere i vantaggi economici, sociali ed energetici di tali interventi”. Si è scelto di operare sull’edificio simbolo del Comune per l’alto valore “divulgativo” di tale intervento, ma anche sulla base di considerazioni di natura tecnica, visti gli elevati consumi a livello energetico della sua gestione; le differenti tipologie costruttive (il Palazzo è stato oggetto di due differenti ampliamenti); la presenza di un impianto fotovoltaico e la possibilità di installarne di nuovi per la produzione di energia da fonti rinnovabili; l’opportunità di replicare un simile progetto anche all’esterno del territorio comunale e l’elevato impatto comunicativo ed educativo che tale intervento potrà avere nei confronti della cittadinanza. Al termine dei lavori, le emissioni totali di anidride carbonica scenderanno del 65%, il consumo del GPL calerà del 67% e la classe energetica dell’edificio passerà da F a A. Tutto questo consentirà un contenimento del consumo delle risorse e l’utilizzo delle fonti rinnovabili, la riduzione dei carichi ambientali, un maggior benessere ambientale negli spazi interni ed esterni degli edifici e maggiore qualità del servizio.

Leave a Comment