Pd, ecco i sei candidati in corsa per raccogliere il testimone di Verrocchio

TERAMO – Sono Marco Citerei  (assessore di Montorio, esponente di centro sinistra dell’area interna), Orazio Di Marcello (sindaco di Mosciano e figura di riferimento dell’ex assessore Verticelli), Vincenzo Di Marco (il "riformatore renziano" e sindaco di Castellalto), Gabriele Minosse (ginobliano sindaco di Cortino dell’area interna più moderata), Mauro Scarpantonio (ex sindaco di Controguerra e vicepresidente dell’Unione dei Comuni espressione della Vibrata) e Mohamoud Tosson (segretario Pd Sant’Egidio di respiro liberale del solco tracciato da Marino) i candidati alla segreteria provinciale del Partito Democratico di Teramo. Le proposte Le firme necessarie per la candidatura sono state presentate questa sera alle 20 presso la sede del Pd di corso De Michetti. Le primarie per la scelta del successore di Robert Verrocchio si svolgeranno domenica 27 ottobre, dalle 8 alle 20, in tutti i circoli della provincia. Potranno votare gli iscritti al partito nel 2013 e coloro che entro il 27 ottobre avranno rinnovato la tessera 2012. Ci si potrà tesserare anche il giorno stesso delle primarie. Sarà eletto segretario il candidato che otterrà il 50 per cento più uno dei delegati votati dai circoli tra le liste collegate ai candidati. Nel caso in cui nessun candidato dovesse ottenere la maggioranza dei delegati, la nuova assemblea provinciale composta dai delegati sceglierà tra i primi due arrivati.

Leave a Comment