Pino secolare tagliato, esposto del Wwf

TERAMO – Il taglio di un pino secolare ha provocato la reazione del Wwf di Teramo, il cui presidente, Claudio Calisti, questa mattina ha presentato un esposto al sindaco di Teramo e al comando dei vigili urbani. Secondo quanto sostiene ll’associazione ambientalista, l’albero è stato rimosso dal personale di una impresa edile che sta effettundo lavori in via IV Novembre. Si tratta dello stesso pino che proprio il Wwf, nei mesi scorsi, aveva fatto valutare da propri attivisti che non ne avevano rilevato segni di malattia o deterioramento. Nell’esposto si chiede chi abbia autorizzato l’abbattimento e chi se ne è assunto la responsabilità. «Purtroppo dobbiamo constatare che tali atti si ripetono molto spesso sul nostro territorio – dichiara Claudio Calisti, presiedente del Wwf Teramo -. Il tutto a discapito della tutela del patrimonio arboreo: le aree verdi sono fondamentali in una città, ma anche una singola pianta, specialmente quando si tratta di alberi secolari, assume una particolare funzione anche dal punto di vista estetico e rende un centro urbano più bello e vivibile. A noi non risulta che la pianta presentasse problemi: in ogni caso, se anche così fosse, si sarebbe potuto intervenire per tempo, evitando di dover ricorrere ad un ulteriore taglio che rende Teramo sicuramente meno bella e più grigia». Ricordiamo che ad attirare l’attenzione sul caso di questo pino era stato nei giorni scorsi il blogger Giancarlo Falconi, su "I due punti": le foto di questo articolo sono tratte da lì.

Leave a Comment