Tares, evasione alle stelle, scattano le sanzioni

TERAMO – Evasione alle stelle per la seconda rata della Tares, la tassa sui rifiuti. Le notizie sono preoccupanti, perché dei 5,5 milioni previsti, il Comune ne ha incassati solo 2,5. Una cifra irrisoria, se si conta che l’Ente ha anticipato già la somma alla Team, che svolge i servizi legati alla raccolta dei rifiuti e della pulizia. Un bel problema per le casse già martoriate del Comune. «Sicuramente – afferma l’assessore al Bilancio Alfonso Di Sabatino Martina – si tratta di un dato che desta preoccupazione: la seconda rata, scaduta a fine settembre, prevedeva il versamento del 45% dell’importo totale. Invito i cittadini a regolarizzare la loro posizione entro dicembre, quando scadrà la terza e ultima rata. Il Comune, in caso contrario, è costretto, per legge, ad applicare delle sanzioni».  

Leave a Comment