Le immagini e i volti dei pastori abruzzesi diventano internazionali

TERAMO – I pastori abruzzesi, immortalati da Maurizio Anselmi, finiscono sull’ultimo numero Hasselblad Bulletin, la rivista on line della più importante azienda mondiale di macchine fotografiche d’alta qualità. La rivista, che ogni mese dà spazio a fotografi internazionali che utilizzano le mitiche macchine della ditta svedese, è stata proprio una Hasselblad ad aver  ripreso lo sbarco dell’uomo sulla Luna, nell’edizione di ottobre ha dedicato un intero servizio,The People Behind the Landscape’,al reportage fotografico che Anselmi sta realizzando dalla scorsa primavera tra i pastori e la gente del Gran Sasso.  Otto in tutto gli scatti pubblicati dal Bullettin, ma il lavoro di ricerca del fotografo teramano è ancora in progress. Un vero e proprio racconto per immagini della montagna d’Abruzzo, questa volta però declinata partendo dai volti, dai gesti, e soprattutto dalla semplice quotidianità di chi questa terra la vive, la lavora e la fa continuare ad esistere. “È una serie forte e onesta – si legge nel servizio a firma di Maxi Schumacher, Corporate Communication e Pr Hasselblad – che ritrae la gente che si sente naturalmente a casa in questo paesaggio”. "Con le loro camicie a quadri e i loro jeans a volte sembrano quasi dei cowboy americani”, continua l’articolo, "la differenza sta nella luce e nei colori vivi dei caratteri, che a volte sembrano quasi cinematografici. Qui i soggetti stessi sono diventati il paesaggio, con la loro storia e cultura scritta sui loro corpi”. Una scelta stilistica ben precisa, coniugata a livello tecnico dall’utilizzo di una Hasselblad H3DII-22 e dalle riprese all’aperto con parabole flash portatili per aggiungere un tocco di drammaticità ai ritratti.

 

 

Leave a Comment