Serie B: il Pescara mette sotto la Reggina 2-3

 

TERAMO- Il Pescara torna alla vittoria batte la Reggina 2-3. Sotto di un gol a fine primo tempo a Reggio Calabria, poi pareggia Maniero su calcio di rigore e poi passa a condurre 1-2 e poi cala il tris. La squadra di Marino non vinceva dal 24 agosto, ha collezionato 5 pareggi e 4 sconfitte, sull’altro fronte la Reggina si affida ad un “nuovo” tecnico che in Abruzzo ha lavorato bene, Castori ha preso il posto di Atzori. La gara fa registrare la svolta al 36’ quando la Reggina passa in vantaggio grazie ad una sfortunata autorete, minuto 36, il difensore Schiavi mette dentro la sua porta un cross da sinistra di Di Michele. Ad inizio di ripresa la squadra abruzzese riesce a pareggiare, 53′ Maniero trasforma una calcio di rigore concesso per un fallo di mano di Sbaffo. Al 59′ Pescara in vantaggio, Politano beffa il portiere con un sinistro da 20 metri deviato da Ipsa. Il Pescara triplica il punteggio con Ragusa, al 63′ l’ex Ragusa fa partire una staffilata che va ad insaccarsi sotto la traversa. A pochi minuti dal termine la Reggina realizza la seconda rete con Gerardi 2-3.L’attaccante segna di testa sul corner da sinistra di Falco.

In Lega pro nell’anticipo fra Cosenza e Foggia un gol per parte 1-1. La squadra dell’ex allenatore del Teramo Roberto Cappellacci sblocca dopo sei minuti il punteggio con Manolo Mosciaro, nella ripresa su calcio di rigore il Foggia pareggia con Cavallaro 1-1.

 

Leave a Comment