Valentina Vezzali si racconta agli studenti teramani

TERAMO – Si è raccontata ai ragazzi dell’Ateneo teramano con semplicità e sincerità, la campionessa olimpionica e deputata Valentina Vezzali, che oggi pomeriggio ha partecipato al conferimento delle pergamene ai laureati di Scienze della Comunicazione. Il titolo scelto per l’evento, “L’oro d’Italia”, sta proprio a celebrare le eccellenze del nostro Paese. Rispetto dell’etica, dei valori, della famiglia, e considerazione anche dell’avversario, visto non come un nemico da abbattere a tutti i costi, ma con lealtà sono stati gli elementi cardine del discorso della campionessa, che ha anche ricordato con commozione l’emozione di suo padre, scomparso prematuramente, quando il suo maestro di scherma le aveva preannunciato che avrebbe potuto partecipare alle Olimpiadi. Presenti all’evento anche il deputato di Scelta civica Giulio Sottanelli e presidente della Bcc del Vomano, che, insieme al direttore regionale della Banca d’Italia, Luigi Bettoni, ha consegnato le borse di studio a 4 studenti che si sono distinti, due dell’Ateneo teramano e due della Facoltà di Ingegneria dell’Aquila: Angelo Zotta, Vincenzo Imperatore, Martina Marinelli e Alessia Giusti. Per la prima volta il Rettore Luciano D’Amico ha firmato il diploma di laurea e lo ha consegnato ai neolaureati, una novità assoluta che oltre ad abbattere i tempi di attesa dell’agognato documento, va nella direzione di fare sentire gli studenti parte integrante dell’Ateneo, rafforzando il senso di identità e di appartenenza dello studente all’Università. Il rettore Luciano D’Amico ha anche consegnato alla campionessa una targa con il motto "A lo parlare agi mesura" che è stato scelto anche per la Facoltà di Scienze della Comunicazione.  

Leave a Comment