Delitto Mazza, la parola alla difesa di Bisceglia

TERAMO – Delitto di Adele Mazza, l’epilogo del processo-bis a Romano Bisceglia è previsto per l’inizio della prossima settimana. La difesa del 55enne teramano imputato per l’omicidio volontario pluriaggravato parlerà infatti lunedì: il presidente della Corte d’Assise ha accolto la richiesta avanzata dall’avvocato Barbara Castiglione. L’arringa difensiva potrebbe precedere le eventuali repliche di pm e parti civili ma è presumibile che la corte si possa ritirare in camera di consiglio al massimo mercoledì prossimo, 6 novembre. Oggi è stata la volta delle parti civili, a tutela dei famigliari della vittima, la 49enne teramana strangolata e fatta in cinque pezzi a Pasquetta del 2010. Gli avvocati Renzo Di Sabatino e Gennaro Lettieri hanno ricalcato e ribadito quanto sostenuto dal pubblico ministero Stefano Giovagnoni ieri: l’nchiesta ha portato a processo Bisceglia quale unico autore, in base ad elementi che sono inconfutabili. Per questo motivo l’unico sviluppo processuale di questa vicenda è la condanna all’ergastolo con isolamento diurno.

Leave a Comment