Università, dopo il gatto Enrico arriva il riccio "Spino"

TERAMO – Una nuova mascotte per l’Ateneo teramano. Dopo il gatto Enrico, che aveva “scelto” come suo habitat la sede di Scienze politiche, “adottato” da studenti e professori, è arrivato “Spino”, un riccio che è stato trovato da alcuni dipendenti dell’Università nei pressi del Rettorato. L’animaletto, chissà come, era entrato nello stabile, e, non riuscendo ad uscire, si era rifugiato alla fine della scalinata di uscita del garage. I dipendenti dell’Ateneo lo hanno adottato virtualmente e scelto come loro mascotte, l’animale è stato comunque rimesso subito in libertà.  

Leave a Comment