Quale progetto di Turismo per la Vibrata? «Nessuna risposta da Di Dalmazio»

TERAMO – “L’assessore Di Dalmazio parla di modelli di sviluppo basati sul turismo, ma quale proposta ha per la Val Vibrata?” Un duro attacco è stato sferzato dal presidente dell’Unione dei Comuni Umberto D’Annnuntiis che domanda all’assessore come mai non si oppone ai permessi di ricerca per l’estrazione di idrocarburi che consentirebbero alle trivelle di occupare la Vibrata con ripercussioni vitali sul turismo e gravi conseguenze per la salute e la qualità della vita della Val Vibrata?”. “Come mai il suo assessorato -prosegue D’Annuntiis contro Di Dalmazio – non dà alcuna risposta alle reiterate richieste dell’Unione di Comuni per la realizzazione di una pista ciclabile sul Vibrata che colleghi la costa a Civitella del Tronto?”. D’Annuntiis denuncia il silenzio dell’assessore anche in merito a un progetto di disinquinamento del fiume Vibrata presentato dall’Unione di Comuni della Val Vibrata nel 2008 e sollecitato più volte sia alla Provincia che alla Regione.“Quale destinazione – prosegue ancora D’Annuntiis- immagina l’assessore regionale per i Fondi FAS , a parte i limitati bandi e le piattaforme ecologiche, e quali sono le risorse destinate alla Val Vibrata? Ritiene che piccola parte di essi possano essere utilizzati per il disinquinamento e la realizzazione della pista ciclabile sul Vibrata così come, per esempio, è avvenuto per la pista ciclabile sulla costa, per la pista ciclabile sul Vomano, per la cabinovia di Prati di Tivo, per le “canalizzazioni intelligenti” di Teramo, per il porto di Giulianova, per il ponte di Castellalto, per la stazione di Teramo?”. “Siamo d’accordo sugli incentivi agli imprenditori, -continua il Presidente dell’Unione- ma prima dobbiamo costruire un ambiente eco-sostenibile e una rete di interventi che consentano un offerta appetibile e competitiva per i turisti”. Infine l’affondo del presidente dell’Unione dei Comuni: “Speriamo che l’Assessore Di Dalmazio, in questi ultimi mesi di legislatura che ci separano dalle elezioni – esca dall’oblio e , con un “colpo di reni “, lasci un segno tangibile della sua presenza, giustificando così i motivi per cui il Presidente Chiodi lo ha chiamato come Assessore esterno in settori vitali come quelli del turismo e dell’ambiente”.

Leave a Comment