Ruffini (Pd): «Bene il Lotto O, ma che fine ha fatto la Teramo-mare?»

TERAMO – “Bene l’inagurazione del Lotto zero, ma l’Anas non dimentichi la Teramo – mare”. L’appello arriva dal consigliere regionale del Pd Claudio Ruffini che si dichiara preoccupato dall’assenza del completamento della Teramo-mare tra Mosciano e Giulianova dalle priorità  degli investimenti dell’Anas”. “Nel miliardo e mezzo di investimenti, 40 milioni di euro ci dovevano stare per la Teramo-mare – scrive in una nota Claudio Ruffini –. Non ne parla più nessuno. Quest’opera non può essere cancellata dalla geografia delle infrastrutture necessarie all’Abruzzo e soprattutto al teramano. Di recente il Sole 24 Ore nello stilare un elenco delle regioni con il maggior numero di opere incompiute, collocava l’Abruzzo al quarto posto. Ieri all’inaugurazione del Lotto zero, per cui si è giustamente festeggiato, Ciucci e Chiodi avrebbero dovuto parlare e prendere impegni soprattutto per le opere incompiute nella Regione Abruzzo. E la Teramo-mare, del cui completamento se ne parla da oltre trent’anni, è l’incompiuta per eccellenza.” “A giugno –prosegue Ruffini secondo cui il completamento del IV lotto della Teramo-mare deve tornare al centro delle discussioni – sollecitai il presidente Chiodi che incontrava a Pescara il Ministro Lupi, a richiedere finanziamenti certi per il completamento della Teramo-mare. Il Ministro annunciò assieme al governatore che lo sblocco dei 207 milioni di euro promessi sarebbe avvenuto subito, ovvero nella seduta del Cipe del 22 giugno. Ma nessuna seduta del Cipe risulta esserci stata in quella data”. “Chiodi richieda ed ottenga ciò che è stato promesso all’Abruzzo e metta al primo posto il completamento della Teramo-mare -conclude Ruffini – dopo quattro anni di annunci è giunto il momento di portare a casa un risultato per la provincia di Teramo. Altrimenti a cosa sarà servito avere un Presidente della Regione teramano?”

Leave a Comment