Il treno delle 7.25 per Sulmona lascia a piedi i pendolari

TERAMO – Ancora disagi per i pendolari teramani. Stamattina il treno delle 7,25 di Trenitalia, diretto a Sulmona, non è arrivato in stazione a Teramo. «L’annuncio – racconta una studentessa universitaria diretta a Chieti – stavolta ci è stato dato tramite l’altoparlante, ci hanno detto che il treno si era rotto. In passato, invece, è anche accaduto che ci hanno fatto attendere senza sapere nulla. In ogni caso ci è stato dato un pullman sostitutivo, che, però, non ci ha portato fino a Chieti, ma solo fino a Pescara». I pendolari sono ancora sul pullman, con buona probabilità alla stazione di Pescara ci sarà un altro pullman che li porterà a destinazione. «Il problema – conclude la studentessa – non è tanto che per un giorno perderemo più di un’ora di lavoro o di lezione all’Università, visto che il treno sarebbe arrivato a Chieti alle 9,05, ma piuttosto è la frequenza con cui questo accade, credo che nel 2013 in un Paese civile non sia davvero accettabile, soprattutto se si vuole puntare sulla riduzione dell’inquinamento e sulla mobilità sostenibile».  

Leave a Comment