Sanità animale, l'Izs teramano fa scuola in Tunisia

TERAMO – Un importante accordo di collaborazione scientifica è stato siglato ieri a Teramo un tra l’Izs “G. Caporale” e l’Institut de la Recherche Vétérinaire de Tunisie nel campo della sanità animale, della sicurezza alimentare e delle malattie transfrontaliere, in particolare per l’aspetto della diagnosi di laboratorio. Le malattie transfrontaliere, emergenti e ri-emergenti, costituiscono una seria minaccia per la sanità animale e per la salute pubblica. Con la globalizzazione, il commercio degli animali e dei prodotti da loro derivati ha aumentato considerevolmente il rischio di diffusione di queste malattie. L’efficienza dei Servizi Veterinari e le capacità dei Laboratori ufficiali diventano, quindi, fondamentali per prevenire problematiche sanitarie, favorire la sicurezza alimentare e proteggere la salute dei consumatori. Con questo accordo della durata di 5 anni, firmato dai direttori generali Fernando Arnolfo e Abdelhak Ben Younes, i due organismi si sono impegnati a sviluppare programmi di ricerca di interesse comune nei settori prioritari per la Tunisia, l’Italia e più in generale per i Paesi del Bacino del Mediterraneo. Alla firma era presente anche il dottor Antonio Petrini, dirigente veterinario dell’IZSAM attualmente distaccato a Tunisi in rappresentanza sub-regionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Animale in Nord Africa. Per il know-how e le competenze acquisite in campo internazionale, l’Izs contribuirà soprattutto alla formazione del personale tecnico e scientifico dell’istituto tunisino.

Leave a Comment