Giulianova promossa dai turisti: bene ospitalità, acqua e pulizia della spiaggia

TERAMO – Giulianova piace ai turisti: è quanto emerso dai risultati di un’indagine di customer satisfaction turistica condotta la scorsa estate dall’assessorato al ramo in Sala Buozzi che ha esplorato le caratteristiche generali della vacanza, le ragioni che hanno indotto a scegliere la cittadina giuliese e il giudizio sui servizi turistici offerti. “E’ emerso come Giulianova – ha detto l’assessore Archimede Forcellese – oltre a confermarsi destinazione naturale per famiglie con bambini, venga considerata dai turisti una località di livello qualitativo medio-alto per i servizi offerti dal Comune e dagli operatori della ricettività e della balneazione. Sicurezza, senso di ospitalità, esercenti e ristorazione, pulizia della spiaggia e qualità del mare sono stati promossi a pieni voti. Un ruolo importante lo hanno i riconoscimenti ottenuti: Bandiera Blu, le tre Vele e Bandiera Verde, un tris vincente che Giulianova può vantare tra le pochissime località balneari italiane. Da evidenziare che il 64% dei turisti ha visitato Giulianova Alta, contrariamente a quello che taluni sostengono. E ciò grazie agli esercenti del centro storico che hanno vivacizzato la parte antica della città con manifestazioni intelligenti e di grande seguito, come “Attenti al luppolo”. Ma anche grazie alle visite guidate alle nostre strutture culturali, particolarmente gradite e che rafforzano l’idea che stiamo portando avanti di un albergo diffuso, per il quale si sta approntando uno studio di fattibilità. Interessante è poi il dato riguardante l’imposta di soggiorno: il 71,3% dei turisti ritiene importante, anche se a vari livelli, che non venga applicata mentre solo per il 28,7% è per nulla rilevante nella scelta della destinazione. Quindi abbiamo fatto bene a non applicarla ma occorre analizzare più approfonditamente il risultato”. L’assessore non ha dimenticato le strategie da proporre per migliorare l’offerta turistica. “Va migliorata la comunicazione tra il Comune e gli operatori e tra questi e la clientela. Da potenziare anche il servizio con le navette, molto apprezzate e fondamentali per gli ospiti alloggiati nelle zone più decentrate, nonché l’uso delle biciclette, mezzo ecologico e che consente di decongestionare il traffico. In ogni caso dal confronto con i precedenti studi del 2009 e 2010 emerge un generale miglioramento del grado di soddisfazione dei turisti”. “Occorre anche intervenire per migliorare le acque di balneazione nei pressi della foce del Salinello – ha aggiunto il sindaco Francesco Mastromauro. “Pur in presenza di una valutazione più che positiva da parte dei turisti, tuttavia crediamo si debba fare di più. E’ assolutamente necessario accelerare i tempi di intervento sul depuratore presente sulla sponda tortoretana del fiume, come fatto nel 2010 sul nostro sul Tordino che grandi benefici ha recato”.

Leave a Comment