Domani i trasporti si fermano per 4 ore, c'è lo sciopero generale

TERAMO – Lo sciopero generale indetto dalle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil per domani, interesserà anche il settore del traporto locale. L’astensione dal lavoro sarà di 4 ore. I sindacati garantiscono, a livello di ciascuna impresa o amministrazione del settore in cui il personale aderirà all’iniziativa, il rispetto della disciplina vigente in materia di esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali, come previsto dagli accordi e dalle provvisorie regolamentazioni di settore. In provincia di Teramo lo sciopero è distribuito nei seguenti modi: il personale Arpa fermerà i mezzi dalle 9.30 alle 13.30, Baltour dalle 9 alle 13; nelle officine e negli uffici amministrativi lo sciopero ci sarà nelle ultime 4 ore della prestazione lavorativa. Lo stesso accadrà per il personale dell’Anas, dell’Autostrda-Strada dei Parchi sia per il personale turnista che per quello giornaliero, del settore merci e logistica, degli autonoleggi, del soccorso stradale, delle autoscuole. Nel trasporto ferroviario gli addetti alla circolazione dei treni sciopereranno dalle 9.01 alle 13, il restante nelle ultime 4 ore del turno di lavoro. Ricordiamo che a Teramo i sindacati attueranno un presidio di 4 ore, dalle 10 alle 14, in largo San Matteo, sotto alla prefettura. Cgil, Cisl e Uil protestano contro la legge di stabilità e, nel teramano, per rilanciare l’economica, l’occupazione industriale, quella giovanile e finanziare l’area di crisi della Val Vibrata.  

Leave a Comment