Teramo-Aprilia, Vivarini sogna il colpaccio

TERAMO- Una giornata anticipata a sabato. Ed il Teramo torna allo stadio di Piano d’Accio disputando una sfida dal sapore antico, arriva l’Aprilia, sulla cui panchina è stato seduto Vivarini oggi tecnico dei biancorossi.  Vivarini sul sito societario prima ha fatto il “suo” punto sul cammino del Teramo affermando che“La squadra sta maturando sempre di più e spero in  una ulteriore crescita. Dobbiamo aspettarci un girone di ritorno importante. Vedo la squadra con un approccio maturo alla gara, dopo il leggero rilassamento di Melfi.  In questa settimana  la squadra si è allenata con intensità e attenzione che da buone garanzie in proiezione  verso  la prossima gara. A Sorrento sapevamo di affrontare una squadra determinata e aggressiva per cui durante la settimana avevamo lavorato curando  questi aspetti. Ha lottato fino alla fine creandoci non pochi problemi. La nostra migliore qualità ha comunque avuto la meglio consegnandoci il risultato  pieno”.  Poi Vivarini è entrato nel merito della sfida con l’Aprilia.  “Quanto al prossimo avversario tengo a precisare che sono molto orgoglioso del  lavoro svolto ad Aprilia.   Mi riferisco al campionato scorso e a quello precedente. Dopo un avvio un po’ stentato, ricordo di aver fatto un girone di ritorno strepitoso che ci portò ai play-off, soprattutto giocando alla grande. In quello della passata stagione, invece, l’avvio e tutto il girone di andata è andato benissimo e ne sa qualcosa il Teramo quando venne ad Aprilia. Poi, come succede nel calcio, le cose sono andate meno  bene  ed accettai  serenamente le conseguenze che ne scaturirono. Della situazione attuale non ne terrò minimamente conto e credo che sarà una partita dura. Non so come si schiererà in campo in  conseguenza degli infortuni e soprattutto delle squalifiche. Da parte mia cercherò di fronteggiare ogni evenienza. Hanno giocatori importanti che hanno giocato poco come Marfisi e Fabiani che sicuramente sabato andranno in campo per rimpiazzare gli assenti” Ma che partita sarà? Vivarini “ La gara dipenderà molto dal nostro comportamento, dalla nostra umiltà e dalla voglia di fare risultato come domenica scorsa a Sorrento. Il nostro attacco, il migliore del girone, contro la peggiore difesa, quella dell’Aprilia,spero di  poterlo dire  alla fine della partita. Sono dispiaciuto dell’assenza di Casolla, giocatore di qualità che sta crescendo tanto sotto l’aspetto fisico e tattico. Confido, tuttavia, sugli altri come Petrella, in buona forma, anche se parte sempre dalla panchina   subentrando in corsa  a sostituire altri. Serraiocco è guarito per cui in questo caso dovrò fare la scelta tra lui e Narduzzo che si è dimostrato ampiamente all’altezza della situazione. Di Bernardo sono soddisfatto del lavoro che sta svolgendo. Da  lui mi aspetto anche i goal che sicuramente in futuro arriveranno”. Il Chieti viaggerà verso Cosezna sperando nel miracolo di stoppare al corsa della capolista Gare ed arbitri:  MESSINA – MELFI Marinelli, ARZANESE -CASERTANA Oliveri, AVERSA NORMANNA -VIGOR LAMEZIA  Guccini, CASTEL RIGONE- GAVORRANO  Casaluci,  FOGGIA -SORRENTO Martinelli, MARTINA FRANCA -ISCHIA  Ranaldi,  NUOVA COSENZA –CHIETI  Candeo, TUTTOCUOIO -POGGIBONSI Guarino, TERAMO -APRILIA  Boggi.

Si gioca pure in prima divisione. L’Aquila se la vedrà con il Benevento. Pagliari cerca la vittoria per dimenticare la scivolone di Perugia. gare ed arbitri: ASCOLI CALCIO – CITTA’ DI PONTEDERA Ripa, BARLETTA –ESPERIA VIAREGGIO Bellotti, CATANZARO- SALERNITANA  Ros,  FROSINONE -GUBBIO Giovani,  L’AQUILA -BENEVENTO  Baroni, LECCE – PRATO Di Martino,  PAGANESE- PERUGIA  Caso,  PISA -GROSSETO  Abisso-

 

Leave a Comment