Pd, Renzi ha più uomini in Abruzzo e a Teramo

TERAMO – "Il Pd abruzzese ha scelto il cambiamento, ha vinto Renzi, con oltre il 48%, dietro di lui Cuperlo fermo al 37. Caduto il dogma dei tesserati. Ora inizia la partita vera, quelle delle primarie dell’otto dicembre". Lo afferma il capogruppo del PD in Regione Camillo D’Alessandro commentando le convenzioni dei circoli per il Congresso Nazionale che hanno stabilito il numero dei delegati chiamati a scegliere i tre candidati alla segreteria nazionale che si sfideranno alle primarie dell’8 dicembre. "Un risultato storico, anche in Abruzzo – commenta D’Alessandro, componente del coordinamento regionale per Renzi – come nel resto del Paese, la base, i nostri militanti , non hanno seguito le invettive alla D’Alema e hanno aperto la seconda fase dei democratici in Italia". Nei vari circoli della provincia di Teramo hanno votato 1696 iscritti che hanno espresso la loro preferenza per i 4 candidati alla Segreteria Nazionale del PD. I risultati, (anche a Teramo Renzi è in vantaggio) sono i seguenti:
MATTEO RENZI 46,62% (56 delegati)
GIANNI CUPERLO 30,43% (36 delegati)
PIPPO CIVATI 13,29% (16 delegati)
GIANNI PITTELLA 9,66% (12 delegati)
Riepilogo in Abruzzo : Cuperlo 2.454 (37,2%), Renzi 3.190 (48,37%), Pittella 393 (5,95%), Civati 546 (8,4%). Questa prima fase del congresso nazionale ha portato all’elezione dei delegati alla Convenzione Provinciale che si terrà mercoledì alle 20,30 nella sede del PD Teramo. Dalla Convenzione Provinciale risulteranno eletti 5 delegati alla Convenzione Nazionale, che si svolgerà a Roma il 24 novembre in maniera proporzionale ai risultati ottenuti dai candidati. Saranno scelti dunque 2 delegati per Renzi, 1 per Cuperlo, 1 per Civati ed 1 per Pittella.

Leave a Comment