Mai più cartelli pubblicitari su aree private

TERAMO – Stop all’abusivismo, attenzione alla riqualificazione degli spazi urbani e una novità assoluta: il divieto assoluto all’apposizione di pannelli pubblicitari su su suolo provato. Sono le novità inserite dall’assessore al Bilancio Alfonso Di Sabatino nel Piano generale degli impianti pubblicitari che approderà giovedi’ in Consiglio comunale per l’approvazione definitiva. "Prende forma un grande lavoro di rivisitazione della materia – spiega l’assessore – che oltre a garantire un gettito minimo alle casse comunali per via dell’esternalizzazione del servizio (660mla euro annui), mette fine all’abusivismo e ai motivi di contrasto che nasceevano tra i diversi operatori". La prima novità riguarda appunto lo stop ai cartelli in aree private evidenti in via Po e in viale Crispi. Al termine delle scadenze, le autorizzazioni a privati cittadini non verranno rinnovate. "Questo – dice Di Sabatino – sia per fare ordine in tema di codice della strada, ma anche per preservare il pubblico dai vantaggi del privato". Il nuovo piano prevede inoltre una elencazione rigorosa di tutti gli impianti e una riorganizzazione complessiva che contempla anche la rimozione degli impianti non a norma che verranno sostituiti e migliorati con ementi di decoro urbano. "Si tratta di un lavoro certosino che si è avvalso della collaborazione di sei settori del Comune – ha spiegato di Sabatino – grazie all’esternalizzazione alla Ica il Comune ha messo al sicuro un gettito che in questi momenti di crisi non va disperso, ha arginato la conflittualità tra i gestori, e dato impulso alla riqualificazione degli spazi urbani ".

Leave a Comment