"Si al Montepulciano, no al petrolio". I grillini in campo contro le trivellazioni

TERAMO – “Agricoltura senza petrolio: slogan o realtà”, questo il titolo scelto dai gruppi del Movimento 5 Stelle – circoscrizione di Teramo per la tavola rotonda che si terrà dopodomani, alle 17,30, alla sala congressi dell’Hotel Abruzzi. All’incontro, che avrà come oggetto il controverso tema delle trivellazioni nella nostra regione, è stato invitato ufficialmente, attraverso una lettera aperta, il anche il Governatore Gianni Chiodi. “Sulle trivellazioni nella nostra regione – si legge nella  missiva – non è più il momento di tatticismi politici o di lasciare adito a dubbi, riguardo l’impegno in difesa della popolazione che Lei, governatore Chiodi, è obbligato a tutelare. E’ il momento di mostrare con le azioni, e non solo con le parole,  la contrarietà a questo scempio, perpetrato nell’interesse di pochi a discapito di quello di molti. L’attività estrattiva in un territorio ad alta intensità abitativa e agricola comporta elevati rischi, da quello sismico alla contaminazione di suolo e falde acquifere, sotterranee e superficiali, minacciando la catena alimentare con un impatto imprevedibile sui prodotti che, come il vino, sono la vera ricchezza dell’Abruzzo”. Il Movimento sottolinea inoltre come le trivellazioni non siano affatto sinonimo si sviluppo, e cita l’esempio della Basilicata. 

Leave a Comment